Disponibili i nuovi modelli 730, 770, CU e IVA 2020


Sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono disponibili in versione definitiva i modelli e le istruzioni 730, Certificazione unica, Iva e 770 per il 2020 (Agenzia Entrate – provvedimenti del 15 gennaio 2020, nn. 8963, 8938, 8945, 8932).

Dopo la pubblicazione delle bozze, sono disponibili, in versione definitiva, i modelli 730, Certificazione unica, Iva e 770 per il 2020, con le relative istruzioni per la compilazione. Ecco le principali novità:
– nella Certificazione Unica 2020 trovano spazio campi appositi per l’indicazione dei premi di risultato relativi agli anni precedenti e per indicare la nuova forma di detassazione del Trattamento di fine servizio;
– nel modello 770/2020, viene inserito un nuovo rigo nel quadro ST per l’intermediario non residente e vengono aggiornate le istruzioni del quadro SK per semplificare l’esposizione dei dati in caso di tassazione degli utili maturati in anni diversi e per la compilazione della Certificazione degli utili e dei proventi equiparati (CUPE);
– nel modello Iva/2020 è stata inserita una nuova casella per l’esonero dall’apposizione del visto di conformità e sono stati inseriti due nuovi quadri: il VP, riservato ai contribuenti che intendono comunicare in sede di presentazione della dichiarazione annuale i dati contabili riepilogativi delle liquidazioni periodiche relative al quarto trimestre, e il VQ, riservato ai contribuenti che intendono determinare il credito maturato in seguito a versamenti di Iva periodica non spontanei (comunicazioni d’irregolarità o notifica di cartelle di pagamento riguardanti le comunicazioni delle liquidazioni periodiche);
– il modello 730/2020 potrà essere utilizzato anche dagli eredi per effettuare la dichiarazione dei redditi del contribuente deceduto nel periodo compreso fra il 2019 e il 23 luglio 2020. Entrano inoltre nel 730 lo sport bonus, il credito d’imposta per la bonifica ambientale e la detrazione del 50% per le spese di realizzazione di colonnine per la ricarica di auto elettriche. Le istruzioni, infine, sono state aggiornate per recepire il nuovo limite reddituale per il figlio a carico portato a 4mila euro.