Tax credit cinema/audiovisivo: trasferimento al consolidato fiscale


Forniti chiarimenti sulla cessione dei crediti d’imposta per le imprese dell’esercizio cinematografico, per le industrie tecniche e di post-produzione e del credito d’imposta per il potenziamento dell’offerta cinematografica, nell’ambito del consolidato fiscale (Agenzia delle Entrate – Risposta 13 giugno 2019, n. 191).

È ammesso il trasferimento dei crediti d’imposta cd. “tax credit cinema e audiovisivo” maturati dalla società in qualità di consolidata, in favore del consolidato fiscale. I crediti trasferiti possono essere utilizzati esclusivamente in compensazione con l’IRES del gruppo e per la parte non eventualmente utilizzata dalle singole società per l’assolvimento di altri tributi. Inoltre, i crediti non sono soggetti ai limiti di utilizzo in compensazione.
Per quanto concerne, inoltre, la possibilità di utilizzo da parte della consolidante dei crediti d’imposta in esame anche oltre il limite speciale di utilizzo, “nessun limite è stabilito per il trasferimento dei crediti d’imposta indicati nel quadro RU del Modello UNICO Società di Capitali, dal momento che l’importo complessivamente utilizzabile degli stessi è predeterminato e già stanziato sui singoli capitoli di spesa delle amministrazioni competenti a riconoscere il beneficio indicato.